Copyright © 2020 P.IVA 06746930152
  • Inglese
  • Italiano

Intervista a Marek Orlowski

11 Settembre 2020

Marek Orlowski è il Presidente della Polish Association of Lighting Industry (PZPO), uno degli organizzatori dell’annuale Fiera internazionale LIGHT Varsavia.

Federico Galluzzi: Presidente, come valuta la situazione dei produttori europei di apparecchi per illuminazione, nel contesto pandemia COVID-19?

I produttori europei del settore Lighting sono stati duramente colpiti dalla pandemia di Coronavirus. Nella maggior parte dei casi le aziende hanno dovuto sospendere la produzione e si sono trovate in una situazione davvero critica. Le società di illuminazione europee rappresentano principalmente il settore PMI e da molti anni creano tendenze e definiscono il trend di sviluppo del settore. Fino ad oggi, ma possiamo davvero pensare che tutto finisca qui? Non è auspicabile. Ecco perché dovremo sostenere le società europee di Lighting. Dovremo sostenere in ogni caso i produttori europei.

F.G.: Come pensa si possa concretizzare questo tipo di supporto?

È difficile ottenere un sostegno istituzionale per le PMI che reggono il mercato europeo, poiché le multinazionali dominano le organizzazioni europee. Sebbene sia noto che le PMI costituiscono l’80% delle aziende di Lighting in Europa, quando si entra nel discorso specifico la situazione si complica. Oggi non sono previste azioni a supporto delle piccole e medie imprese di illuminazione. Eppure, le piccole e medie imprese sono la base del settore Lighting in Italia e in Polonia, così come nella stragrande maggioranza dei paesi europei, se non in tutti. Nel caso dunque non si possa contare su un sostegno istituzionale, si dovrà trovare autonomamente una soluzione e dovremo capire come poterci aiutare reciprocamente in una situazione così difficile e se potremo agire insieme e in che modo.

F.G.: Lei pensa dunque che, insieme, si possano davvero aiutare le piccole imprese?

A mio parere è sicuramente possibile. In qualità di Polish Association of Lighting Industry, nonché quali Organizzatori dell’evento internazionale LIGHT di Varsavia, abbiamo deciso di concentrarci sulle aziende europee di illuminazione più piccole, ivi compresi i produttori di componenti, offrendo loro l’opportunità di presentare i propri prodotti a LIGHT 2021 (3-5 marzo 2021), creando un’opportunità di nuovi contatti tra professionisti. La Fiera di Varsavia registra annualmente 13.000 visitatori, tra locali e provenienti da Germania, Scandinavia, Paesi Baltici, Repubblica Ceca, Slovacchia, Ungheria e Balcani e un numero sempre crescente di professionisti da Medio Oriente e Africa.

F.G.: Cosa possono aspettarsi le aziende europee da LIGHT 2021 a Varsavia?’Ad esempio, un’area appositamente dedicata alle PMI, in cui le aziende saranno in grado di presentare nuovi prodotti e risultati e potranno altresì mostrare le proprie video presentazioni. Anche il giornale della Fiera dedicherà spazi a questa sezione speciale dedicata alle piccole e medie imprese europee. Intendiamo inoltre promuovere le PMI europee del settore tramite le nostre newsletter.

F.G.: Qual è il vero motivo alla base di questa scelta?

Vorremmo cercare di evitare che i mercati polacchi ed europei siano dominati in futuro da multinazionali internazionali e asiatiche. Quasi il 90% dei membri PZPO sono piccole e medie imprese, dunque vogliamo che le piccole e medie imprese possano continuare ad operare sul mercato europeo. Auspichiamo che le piccole e medie imprese restino attive per molto tempo ancora, perché sono e rimangono la forza trainante alla base del mondo dell’illuminazione. Le aziende italiane, ad esempio, svolgono un ruolo importante poiché hanno da sempre influenzando positivamente la qualità dell’illuminazione nel mondo, grazie ad un design raffinato e soluzioni tecnologiche all’avanguardia nel panorama internazionale del Lighting.

F.G.: Dunque le aziende medio piccole e i componenti avranno a Varsavia il giusto palcoscenico l’anno prossimo?

Vogliamo promuovere le soluzioni di Lighting europee alla Fiera di Varsavia, perché si intravedono in Polonia, e non solo, buone prospettive di sviluppo nonostante la pandemia di Coronavirus. Nelle sue previsioni economiche di primavera 2020, la Commissione Europea prevede che l’economia polacca registrerà la deflessione più bassa del continente, intorno al 4,3%, mentre il PIL dell’UE scenderà del 7,4% circa. La CE ha previsto invece che nel 2021 ci sarà un effetto rebound, che porterà ad un aumento del 4,1% circa.

F.G.: Ci saranno espositori asiatici a LIGHT 2021?

Non è nostra intenzione limitare la presenza di espositori orientali alla fiera di Varsavia, tuttavia l’intenzione è quella di concentrarci sulla capacità produttiva delle aziende con sede in Europa, sia per prodotti finiti che componenti. Promuoveremo infatti le aziende con sede in Europa, con personale, laboratori di Ricerca e Sviluppo e logistica locale. Se non saremo noi ad aiutarci reciprocamente, chi altri potrà farlo? Così facendo, credo che nonostante le grandi difficoltà legate al COVID 19, potremo superare insieme la crisi. Insieme potremo arrivare a ciò che le piccole e medie imprese difficilmente potrebbero raggiungere da sole. Sono certo che l’azione corale possa dare buoni frutti e per questo invito le aziende italiane ad esporre a Varsavia l’anno prossimo.

F.G.: Come viene valutata LIGHT Varsavia dagli espositori delle precedenti edizioni?

I dati dell’edizione 2020 mostrano che il 90% di oltre 400 espositori ha soddisfatto ampiamente il proprio target in termini quantitativi e di qualità degli incontri. Il 92% degli espositori ritiene inoltre che l’evento sia molto importante per il buon esito dei rapporti commerciali. I dati si commentano da soli, considerando anche il fatto che nel 2021, non essendoci l’appuntamento di Francoforte e le aziende di Componenti non potendo esporre ad Euroluce Milano, Light Varsavia rappresenterà un’interessante opportunità per presentare nuovi apparecchi e novità tecnologiche. Rinnovo quindi l’invito a partecipare alla 29a edizione di LIGHT 2021 Varsavia, così da poterne verificare concretamente il suo potenziale.

Per approfondimenti: www.lightfair.pl.

(Visited 34 times, 1 visits today)

Articoli correlati: