Copyright © 2020-2022 P.IVA 06746930152

FIMMA + Maderalia 2022 supera i dati pre-pandemia

31 Maggio 2022

35.000 visitatori professionali alla Biennale Internazionale dei Materiali, Tecnologia e Componenti per l’Arredamento, Interior Design e Contract Projects meglio anche della precedente edizione pre-pandemia, raggiunge il 16% di acquirenti internazionali

 

FIMMA + Maderalia chiude i battenti con cifre che superano anche le migliori aspettative. L’appuntamento internazionale per il settore del legno e l’industria dei fornitori di Feria Valencia ha raggiunto i 35.000 acquirenti professionali, una cifra superiore di un 10% rispetto all’afflusso registrato nell’ultimo appuntamento del 2018, tenuto prima della pandemia. Questo testimonia le buone sensazioni registrate durante tutta la fiera, con i padiglioni riempiti soprattutto il mercoledì e il giovedì, quando la fiera ha ricevuto il suo picco di visitatori.

Inoltre, la fiera ha registrato un notevole incremento della registrazione di acquirenti stranieri dal momento che fino al 16% dei visitatori professionali registrati quest’anno proveniva da 60 Paesi , con un impatto particolare sui mercati dell’Unione Europea (Portogallo, Italia, Francia, Belgio o Germania come mercati principali), paesi del Maghreb (con Marocco e Algeria in testa) e Paesi dell’America Latina. Inoltre, dalla prima analisi delle cifre si evince l’ampia risonanza di FIMMA + Maderalia tra gli addetti ai lavori provenienti da tutto la Spagna. Per esempio, il 62% dei visitatori provenivano dal di fuori della Comunità Valenciana, a dimostrazione del notevole impatto che la biennale ha avuto su tutto il territorio nazionale.

 

Ampia soddisfazione tra gli espositori

La soddisfazione per i risultati ottenuti dalla fiera è stata una costante tra gli espositori FIMMA + Maderalia, che hanno rilevato come i risultati commerciali ottenuti abbiano superato le loro migliori aspettative. Così, Per esempio, nel campo della ferramenta e della componentistica per mobili, Eduardo Urquijo, di Erba ha riconosciuto che “l’afflusso è stato massiccio, dal falegname al grande industriale. I più grandi produttori di mobili ci hanno visitato! Siamo stati davvero soddisfatti di aver presentato qui a Valencia le nostre grandi novità”.

In questo stesso segmento, Alejandro Chivite, di Blum, ha spiegato che “Tutti i clienti che ci aspettavamo venissero sono venuti. La fiera è davvero migliorata con i nuovi padiglioni e abbiamo potuto presentare in una bella location le nostre novità ai clienti”. Anche nel campo delle superfici e dei nuovi materiali il bilancio è stato molto positivo. Per esempio, Eduardo de Palacio, di Krion Grupo Porcelanosa, ha ammesso che “Siamo stati davvero colpiti positivamente dai risultati ottenuti in fiera. È stata quasi un’inaspettata edizione di Maderalia, soddisfatti di aver partecipato a questo evento”. Da parte sua, Sofia Lopes, di Sonae Arauco, ci spiega: “Siamo riusciti nell’intento di mantenere il nostro rapporto con la clientela attraverso l’utilizzo di una sala conferenze per incontrare i nostri distributori per pubblicizzare in modo approfondito le nostre novità”.

(Visited 145 times, 16 visits today)

Articoli correlati: