Copyright © 2020-2022 P.IVA 06746930152

Giovani designers e Bronzetto, un connubio ‘illuminante’

15 Giugno 2022

L’azienda fiorentina è il partner ideale per ogni tipo di progetto speciale

 

Giovani interior designers e architetti ormai da qualche tempo si sono fatti portavoce della sapienza artigiana perché hanno capito che la creatività insieme all’arte del saper fare diventano il binomio vincente per catturare l’ego del cliente, allettato dall’idea di poter avere un manufatto artigianale creato su misura solo per lui e dal design esclusivo. Bronzetto è il partner ideale per ogni tipo di progetto speciale, dai lampadari lunghi più di 6 metri per suntuose dimore negli Emirati Arabi, a piccole modifiche nel colore, nella misura o nella finitura dell’ottone di un oggetto per trasformarlo in un pezzo unico.

Il manager del Bronzetto, Simone Calcinai, classe 1973 e cresciuto in bottega, aveva capito l’importanza di affiancare i giovani designers fin dal 2014 quando decise di aggiornare il proprio catalogo. Così, assieme ad alcuni di loro iniziò a lavorare su linee più contemporanee che poi avrebbero dato vita alle collezioni Brass Brothers & Co. prima ed Eclectic poi. Il laboratorio del Bronzetto è sempre aperto alle richieste dei clienti ed insieme allo staff tecnico si portano avanti progetti, si condividono idee, si creano nuovi prototipi, se ne modificano altri ripescati dall’archivio o si rilevano quelli di aziende storiche in difficoltà.

È in quest’atmosfera di confronto e grazie al passaparola che è avvenuto l’incontro con le titolari di Caravanilia, Valentina e Cristina. Ferraresi doc, due amiche, architetto una geometra l’altra, che hanno deciso di unire la loro passione per l’accoglienza, l’arte ed il Design in un progetto di hospitality per offrire un’esperienza autentica nei luoghi a cui sono da sempre affezionate: Ferrara, San Pasquale in Sardegna, Firenze e Cortina d’Ampezzo. Tra le strutture di Caravanilia quella fiorentina è un delizioso appartamento nel cuore dell’Oltrarno con un suggestivo affaccio su piazza Pitti, una delle più maestose e affascinanti della città. Nel suo restyling, in collaborazione con il giovane architetto Leonardo Zorzet, cliente ed amico del Bronzetto che ha fatto da link, ogni elemento è stato sapientemente creato avvalendosi di artigiani locali, cosa che ha permesso di dare un’impronta unica a tutti gli ambienti.

Arredi e illuminazione sono stati scelti e personalizzati dalle collezioni Brass Brothers & Co. e Timeless ma anche da Eclectic in un sapiente mix di contemporaneo e classico. Le gabbie in ottone, declinate nel lampadario Cage e nei comodi pouff, condividono lo spazio della zona living con le classiche lampade da lettura che ritagliano angoli dedicati al relax e quelle da quadro, mentre lasciano spazio ai faretti direzionabili Wormohole che sembrano danzare sul soffitto del corridoio direzionando i fasci di luce segnapassi un po’ dovunque. Anche la scelta della lampada da tavolo Fauna, una preziosa fusione d’ottone che ricrea le forme di un Ibis con il paralume in vere piume rosa, rispecchia il fil rouge che lega lo stile di tutti gli appartamenti di Caravanilia. Uno stile che fonde culture, tradizioni ed elementi molto diversi tra loro, elementi esotici accostati ad una base di arredo più pulita e tradizionale per creare un mix davvero inaspettato.

 

credits:

Francesca Pagliai

Caravanilia

Studio Zorzet

(Visited 14 times, 14 visits today)

Articoli correlati: