Copyright © 2020-2022 P.IVA 06746930152

Hotel Maalot: arte, musica e cappelli in un 5 stelle lusso a Roma

18 Maggio 2021

Nel cuore di Roma sorge un palazzo di prestigio che affaccia su via delle Muratte, lungo il percorso fascinoso che collega il Pantheon con il Parlamento e la Fontana di Trevi e che vanta il primato di tragitto pedonale più frequentato d’Europa. Anticamente chiamata ‘La strada degli artisti’, qui gli atelier dei pittori convivevano con i negozi degli antiquari e i laboratori di alto artigianato. In questo contesto particolarissimo, RPM Proget, lo Studio romano che vanta un consolidato know how nella progettazione e realizzazione di spazi per la ristorazione, ha avviato un importante progetto per un albergo cinque stelle lusso, il Maalot Hotel, di proprietà di un imprenditore argentino già titolare di altri hotel di successo.

L’edificio che ospita il Maalot Hotel si sviluppa su quattro piani per circa 3000 metri quadrati ed è un elegante palazzo storico dell’Ottocento dove, fra il 1828 e il 1837, ha soggiornato il grande compositore Gaetano Donizetti. L’edificio si trova nei pressi di un’altra importante realizzazione di RPM Proget, il ristorante Baccano, punto di riferimento della ristorazione romana e meta ben nota per un’ampia clientela di gourmet.

 

IL BRITISH A ROMA

Lo stile del Maalot Hotel è decisamente ‘British’ e richiama le atmosfere di una residenza inglese nei suoi vari aspetti: le pareti di stoffa, la moquette dei pavimenti, gli arredi, le lampade e i colori delle trenta camere, una diversa dall’altra. Questa diversa personalità si completa con dettagli come la presenza di chiavi fisiche e non di schede, per creare appunto l’atmosfera di una residenza, più che di un albergo.

 

LE CAMERE

Le camere sono divise per superficie utile, dalla classica di 16 metri quadrati con letto matrimoniale alle camere fra i 25 e i 27 metri quadrati, dalle camere con salottino a spazi più importanti in forma di miniappartamenti con piccolo salotto e libreria, o con scenografici caminetti in pietra. Il bagno è diviso in due aree separate ed è rivestito in marmo Calacatta arabescato a macchia aperta, come il piano dei lavabi incassati. Preziosissimi nelle due camere nell’attico i marmi Portoro fondo nero con venature oro, un rivestimento raffinato e rilassante, di atmosfera.

 

IL RISTORANTE

Nella progettazione del ristorante Don Pasquale, convergono idealmente tutti gli aspetti che hanno ispirato la genesi di questo importante lavoro realizzato da RPM Proget. Si tratta di un ristorante con una sessantina di coperti pensato per una clientela di nicchia. Il ristorante Don Pasquale è un vero e proprio salotto immerso nel verde, un giardino segreto tra i vicoli del centro storico di Roma. Le sale del ristorante sono concepite come un’elegante galleria d’arte dove pittori espongono i loro quadri evocativi di atmosfere, come accadeva quando questa era la ‘via degli artisti’.

 

LA LUCE

L’illuminotecnica è un punto importante in questo progetto, perché ogni lampada nelle camere (lampade da tavolo, da lettura, da cornice, abat-jour) e nelle aree comuni, è stata disegnata da RPM Proget in piena espressione creativa e su proprio disegno: particolarmente scenografico il lampadario della sala ristorante che misura 180 cm di diametro per 180 cm di altezza.

 

RPM Proget 

(Visited 115 times, 53 visits today)

Articoli correlati: