Copyright © 2020 P.IVA 06746930152

Come illuminare uno spazio di coworking

29 Settembre 2021

Rossini illuminazione e OH Working

 

Parola d’ordine, condivisione! Nell’era Smart working sono sempre di più le aziende e i professionisti che scelgono di condividere gli spazi lavorativi. Il Coworking, nato a San Francisco nel 2005, è un modello di lavoro innovativo che si è velocemente diffuso anche in Italia e che sembra non arrestarsi. Basato sulla condivisione di un ambiente di lavoro con altri professionisti, sia dello stesso settore che di settori totalmente differenti, permette di creare una sinergia con altri coworker pur lavorando su progetti e tematiche diverse.

Nel cuore di Milano, in piazza Vetra, è situato OH Working il nuovo spazio di coworking atto ad ospitare liberi professionisti, dipendenti in smart-working e team di lavoro. Il concept alla base di OH Working è quello di creare spazi silenziosi ed eleganti, per permettere a freelance e società di lavorare in modo efficace e “smart” in un ambiente silenzioso e funzionale e nel pieno rispetto delle norme relative al Covid-19. Rossini Illuminazione è stata scelta per illuminare la sala riunioni e gli spazi comuni della sede di OH Working con l’obiettivo di rendere, attraverso l’illuminazione, l’ambiente accogliente ed efficiente consentendo di raggiungere notevoli risparmi in termini di consumo energetico e manutenzione. Il progetto architettonico a cura dell’architetto Beatrice Villata, dopo un accurato studio relativo agli spazi e alle esigenze estetiche e illuminotecniche, si è focalizzato su tre prodotti della storica realtà illuminotecnica milanese: Yen e Asia (fig. 1-2) e Axiom (fig 3).

 

Yen e Axiom

Per la sala riunioni e il banco d’ingresso la scelta è ricaduta su Yen, sistema lineare LED monoemissione e biemissione altamente versatile grazie alle molteplici combinazioni date dai differenti moduli installabili. Alloggiate nello stesso corpo in alluminio trovano spazio Yen S9 – un modulo luminoso in grado di fornire una luce puntuale e non abbagliante – e Yen Binario con al suo interno la sospensione Axiom, scelta per ottenere un importante effetto scenico, tipico della zona reception, e al contempo soddisfare le esigenze illuminotecniche. La parte del profilo con alloggiato il modulo S9 è particolarmente indicata per l’ambito ufficio e i luoghi di lavoro: rispetta infatti livelli di UGR (UGR – Unified Glare Rating, ossia il grado di abbagliamento luminoso) richiesti dalla normativa, garantendo così prestazioni ottimali pur mantenendo il comfort visivo necessario. Per la sala Riunioni invece si è deciso di utilizzare Yen in finitura bianca con emissione totale di luce, per fornire un’illuminazione funzionale ed efficace per poter lavorare al meglio.

 

Asia

Elegante sospensione in metallo dalla forma conica, scelta dallo spazio Oh Working nella finitura del nero, Asia viene qui proposta nella versione con decentramento del punto luce e unisce così l’aspetto estetico con quello puramente funzionale. Attraverso il kit in dotazione, infatti, è possibile non solo posizionare la sospensione nel punto più congeniale, rendendo un’uscita elettrica a parete idonea anche per l’installazione di un oggetto sospeso, ma anche creare nuovi e particolari effetti geometrici, decorando la parete su cui viene posizionata e lasciando all’utilizzatore finale la possibilità di un gioco di cavi e tasselli fatto su misura. Prodotto best seller di Rossini Illuminazione, Asia è una lampada capace di infondere carattere e personalità all’ambiente circostante.

 

Rossini Illuminazione

(Visited 11 times, 1 visits today)

Articoli correlati: