Copyright © 2020-2022 P.IVA 06746930152

Medusa, lampada da tavolo in vetro proposta da Oluce, nasce da un principio elementare

23 Febbraio 2024

Tra le nuove collaborazioni di quest’anno c’è un altro duo di designer italiani, Andrea Quaglio e Manuela Simonelli, professionalmente Quaglio-Simonelli, da anni focalizzati sulla progettazione del prodotto d’arredo e non solo. Per Oluce hanno disegnato Medusa, una lampada da tavolo in vetro, nata dal principio elementare dell’inglobamento di una cupoletta metallica in un cilindro: la cupola contiene la sorgente luminosa e il cilindro in vetro distribuisce delicatamente la luce sul piano di appoggio della lampada.

Nella lampada Medusa il rapporto tra supporto e paralume è invertito. Il supporto non sostiene il paralume ma lo contiene. La cupoletta, sede della sorgente luminosa, rimane sospesa nel cilindro grazie ad un’elegante piega del vetro che consente una pulizia formale di grande raffinatezza. Il cavo elettrico completa il design, scendendo libero dal centro del diffusore e in un gioco di riflessi sembra ondeggiare, donando un senso di leggerezza a tutta la lampada.

Pulizia formale per una luce morbida e calda. Medusa è disponibile in tre varianti cromatiche: nero lucido, oro satinato, rosso scarlet.

(Visited 140 times, 140 visits today)

Articoli correlati: