Copyright © 2020 P.IVA 06746930152
  • Inglese
  • Italiano

Hecker Energy Vision Gen II ottimizza l’emissione di luce

10 Settembre 2020

La tecnologia LED ha apportato un cambiamento radicale anche tra i professionisti del vetro. Il vetro colorato, ad esempio, è completamente scomparso dalla gamma. Ma la luce a LED ha anche offerto grandi opportunità. Hecker produce prodotti customizzati per i suoi clienti ed è per loro un partner innovativo.

Il Dr. Appel, CEO di HeckerGlastechnik a Dortmund, Germania ci spiega: “Oggi la sfida che ci è stata posta dai nostri stessi clienti è: cosa possiamo fare per rendere gli apparecchi illuminanti più performanti ed efficienti? La risposta era ovvia, ma la realizzazione non era altrettanto semplice, infatti puoi offrire grandi soluzioni, ma se sono troppo costose non trovano mercato. Negli ultimi 15 anni la tecnologia LED ha portato la luce artificiale ad un nuovo livello, che difficilmente avremmo potuto immaginare. Oggi gli apparecchi illuminanti producono luce con un’emissione di lumen e una resa cromatica eccezionali. Inoltre, gli apparecchi illuminanti sono estremamente avanzati e con costi di manutenzione ridotti; in breve: semplicemente più efficienti”, aggiunge Appel. “Le lenti di copertura sono soggette a perdita di assorbimento e di riflesso, indipendentemente dal tipo vetro o di plastica utilizzati. Quindi, 15 anni fa, abbiamo cominciato a creare vetro bianco a basso assorbimento per il settore illuminazione. Questa soluzione fornisce una migliore resa cromatica e, secondo lo spessore del vetro, qualche percentuale di lumen in più”.

Il secondo problema da affrontare, sicuramente più complesso, riguarda la riduzione delle perdite di riflesso, che variano dall’8 al 30%, e più, a seconda dell’angolo di incidenza. Le tecniche di rivestimento antiriflesso per l’ottica sono disponibili da tempo, ma hanno limiti tecnici e costi proibitivi per il vetro nel settore illuminazione. Parallelamente alla luce a LED, il mercato delle energie rinnovabili è cresciuto, creando concorrenza tra i fornitori di moduli solari per ottenere la massima efficienza. I ricercatori si sono quindi efficacemente attivati per rendere il vetro più trasparente mediante tecniche innovative ma economiche, per migliorare l’efficienza dei moduli solari. Tuttavia, ciò che si può ottenere su larga scala per il vetro solare non è ugualmente applicabile alle lenti di copertura per apparecchi illuminanti. I vetri per illuminazione hanno dimensioni più piccole, forme e spessori diversi, a seconda del design.

“Convinti che rendere più efficienti gli apparecchi illuminanti utilizzando il vetro adatto fosse l’obiettivo più importante, non ci siamo mai arresi. È stato molto impegnativo, ma abbiamo superato ogni difficoltà. Da 10 anni produciamo il nostro vetro ///HeckerEnergyVision, in grado di aumentare la trasmissione mediamente del 6% rispetto al vetro per illuminazione standard, incrementando in tal modo l’efficienza dell’apparecchio illuminante del 2-3%. Diversi milioni di apparecchi sono già stati dotati di questa tipologia di vetro dalla trasparenza elevata. I nostri clienti possono ridurre notevolmente l’assorbimento degli apparecchi, riducendone la potenza installata. Siamo orgogliosi di poter dare un contributo importante al risparmio energetico nel settore lighting, ma non è tutto. I LED stanno diventando sempre più potenti ed economici. Abbiamo colto l’esigenza dei nostri clienti anche in questo contesto. A valle dell’impegno per generare sufficiente luce direttamente sotto l’apparecchio illuminante, devono ora ridurre le grandi perdite di dispersione della luce, che dovrebbe uscire dall’apparecchio a 60-80° e che possono essere del 30%, o superiori. E anche questa sfida è stata superata! Abbiamo da poco presentato la prossima generazione del vetro EnergyVision, la nuova serie///HeckerEnergyVisionGenII prodotta nei nostri impianti, con procedimento brevettato. La serie innovativa è disponibile in due versioni: la prima per apparecchi con diffusione del fascio di luce limitata e angoli di uscita compresi tra 0 e 45°, e la seconda per apparecchi con luce asimmetrica o ampia diffusione del fascio di luce e angoli di uscita ottimizzati intorno ai 70°. Questa funzione speciale aumenta la trasmissione fino al 16%, ottimizzando l’emissione di luce del 20%”.

Questi sono valori davvero straordinari. Con ///HeckerEnergyVisionGenII è ora possibile migliorare l’efficienza, senza modifiche costruttive o aumento dei consumi energetici.

(Visited 21 times, 1 visits today)

Articoli correlati: